Museo dell'Arte

Arte - τέχνη - art - kunst - искусство - アート

L’ORIGINALITÀ NEL DISTINGUERSI – L’arte del biglietto da visita tra Sette e Ottocento

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 24/06/2016 - 12/09/2016
Tutto il giorno

Luogo
Palazzo Madama - Gabinetto Cinese e Piccola Guardaroba

Categorie


logo_palazzomadama

L’ORIGINALITÀ NEL DISTINGUERSI
L’arte del biglietto da visita tra Sette e Ottocento
Dal 24 giugno al 12 settembre 2016
Inaugurazione: giovedì 23 giugno 2016 ore 12.00
Palazzo Madama – Gabinetto Cinese e Piccola Guardaroba
Piazza Castello – Torino

L’ORIGINALITÀ NEL DISTINGUERSI
L’arte del biglietto da visita tra Sette e Ottocentoado che hanno vinto la partecipazioni alla prima Summer School di Palazzo Madama attraverso il concorso Porta, Castello, Residenza e Museo.

Raccontami Palazzo Madama promosso dalla Consulta per la Valorizzazione dei Beni
artistici e Storici di Torino.
La collezione di duemilacinquecento biglietti da visita è entrata nel 1935 nelle raccolte del museo, attraverso l’acquisto dal libraio Luigi Pregliasco di Torino e il dono fatto dagli eredi di Henry Litta Prior, uno dei primi studiosi del biglietto da visita e autore di un’importante pubblicazione monografica.

In mostra un percorso alla scoperta dei temi e delle consuetudini legate all’uso del biglietto da visita, oggetto ancora oggi in voga per presentare la propria persona o professionalità, che in un piccolo formato racchiude originalità, arte e gusto. Tra i biglietti esposti anche quelli di personaggi illustri, come Massimo d’Azeglio e il poeta Ippolito Pindemonte; una sezione è dedicata alle origini del biglietto da visita, con il retro di carte da gioco su cui si annotava il proprio nome per segnalare la visita ai propri conoscenti; altre sezioni iconografiche sono dedicate alle cornici, alla calligrafia, alle professioni e alle vedute urbane e paesaggistiche, tra cui Venezia, Firenze, Siena e Torino.

La mostra è a cura degli studenti Nives Di Pietro, Ludovica Felicioni, Cassia Cristina Ferreira da Silva, Elisa Gambino, Francesca Garelli, Sara Lomi, Federico Mateus Esteves, Sara Musso, Alice Nicastro, Federica Panarelli, Francesca Panuzzo, Andrea Rol, Giuseppe Ron, Lavinia Scotto, Alessia Simonetti.

La Summer School di Palazzo Madama si svolge dal 13 al 23 giugno 2016: un tirocinio formativo di nove giorni – guidato da Anna La Ferla e Paola Savio, storiche dell’arte del museo – che ha previsto una full immersion nella realtà museale, dove i ragazzi hanno conosciuto le diverse competenze professionali che vi operano.
Altri momenti sono stati condotti da professionisti esterni: un laboratorio creativo con gli artisti torinesi Enrico Partengo e Giulia Gallo; alcuni momenti sono stati dedicati all’orientamento professionale e al project management; alle nuove tecnologie e alla riproducibilità dell’arte con la modellazione 3D di una piccola scultura in bronzo del Seicento.

Il lavoro degli studenti si è anche svolto all’aperto nello spazio verde del Giardino medievale insieme all’agronomo del museo, Edoardo Santoro e ai Senior Civici.
Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica accoglie dal 2009 gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado per lo svolgimento di tirocini formativi, consapevole del ventaglio di competenze e professionalità presenti in museo capaci di offrire ispirazione ai giovani. Il Progetto Didattico per l’anno scolastico 2015-2016, promosso e sostenuto dalla Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino, ha visto il coinvolgimento di sei classi del terzo e del quarto anno di scuole secondarie di secondo grado di Torino e Provincia: Istituto Tecnico per il turismo Ignazio Giulio, Liceo Classico Massimo D’Azeglio, Liceo Linguistico Vittoria, Liceo Scientifico Galileo Ferraris, Istituto Maria Immacolata di Pinerolo. Gli studenti sono stati chiamati a ideare nuove narrazioni e illustrazioni dell’edificio e delle collezioni del museo.

Gli autori dei primi tre racconti classificati sono stati premiati con la partecipazione, dal 13 al 23 giugno, alla prima Summer School di Palazzo Madama.
La Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino ha avviato fin dal 2011 un programma di attività didattiche volto ad offrire agli studenti approfondimenti sulle discipline artistiche, materie spesso non curricolari del corso di studio seguito, attraverso stage formativi presso musei e monumenti cittadini, scelti tra quelli restaurati e valorizzati in quasi trent’anni di attività. Nata dalla volontà delle Aziende piemontesi di salvaguardare il patrimonio della città di Torino, la Consulta ha instaurato una circolarità virtuosa tra Istituzioni, Soprintendenze, Responsabili e Curatori di Musei, Aziende, Banche e poi Fondazioni, che ha contribuito a valorizzare e far conoscere Torino, oltre la tradizionale leadership manifatturiera.

I Soci sentono la responsabilità di mantenere e sviluppare questo unicum che il “Sistema Torino” ha rispetto ad altre città italiane e partecipano attivamente alla vita della Associazione attraverso gli Organi Statutari e le Commissioni.
>>>>>>>>>>>>
Per informazioni:
Comunicazione Consulta, Maria Cristina Lisbona 346 2196279, cris.lisbona@alice.it
>>>>>>>>>>>>
Palazzo Madama Museo Civico d’Arte Antica
Fondato nel 1860, il museo è oggi ospitato in uno dei più antichi e affascinanti palazzi della città, con testimonianze architettoniche e di storia dall’età romana al Barocco di Filippo Juvarra. Le raccolte contano oltre 60.000 opere di pittura, scultura e arti decorative dal periodo bizantino all’Ottocento.

www.palazzomadamatorino.it
Piazza Castello, Torino
Orario: Tutti i giorni 11-19, chiuso il martedì. La biglietteria chiude un’ora prima.
Ufficio stampa Palazzo Madama
Tanja Gentilini – t. 011 4429618 tanja.gentilini@fondazionetorinomusei.it


(Visited 146 times, 1 visits today)
 

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di museodellarte.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Museo dell'Arte © 2016 Frontier Theme