Museo dell'Arte

Arte - τέχνη - art - kunst - искусство - アート

Intervista a kitty Vinciguerra, by Pasquale Solano

Esistono personaggi carismatici e speciali che offrono l’esempio con la loro vita, il loro modo di fare, la loro spinta a non mollare mai. Uno di questi è la poetessa Kitty Vinciguerra, valente scrittrice di liriche erotiche, già modella e creatrice di moda, protagonista di una vita straordinaria, piena di sofferenze e gioie incommensurabili. L’abbiamo intervistata per carpirle qualche segreto.

Buon giorno Kitty, è un piacere ospitarti in questo salotto virtuale-intellettuale. Parleremo un po’di te, della tua vita, delle tue poesie.

Buongiorno Pasquale, è un piacere anche per me essere qui. Ti ringrazio.

Cominciamo subito a parlare di te. Ti invitiamo a raccontarci qualcosa, magari della tua infanzia, vissuta a Piazza Armerina in Sicilia. Qualche parola su quel periodo? Da qualche parte ho letto che, da bambina, facendo colazione, uscivi di casa con il tuo bel panino imbottito e spesso notavi che tanti altri tuoi coetanei ti guardavano.                                                                                                                         Tu allora dividevi il tuo cibo con loro o rientravi in casa a prendere altre cose da mangiare per i tuoi compagni di gioco più sfortunati.

Sì, era un mondo povero e semplice quello: I bambini spesso avevano fame ed io mi sentivo quasi in dovere di fare qualcosa per loro. Fin da piccola mi sono sentita responsabile, una sorta di spinta a far andare meglio le cose nel mondo, una cosa che tuttora sento dentro di me. Quella realtà arretrata e povera della Sicilia di Piazza Armerina aveva però anche un’aspetto di magia, di meravigliosa natura, di mistero. Sono stati anni tutto sommato belli e, quando le cose diventavano brutte, avevo la mia fantasia a proteggermi.

Parlaci un po’ del tuo ingresso nel bel mondo della moda, con i tanti personaggi che hai conosciuto.

Che dire. A vent’anni me ne sono andata, stanca di guardare la mia vita che andava avanti senza di me. Ho avuto fortuna, un fotografo mi ha notata e da lì è cominciato tutto. La moda, le riviste, un po’ di cinema. E poi l’amore per un uomo ricco e influente. Ogni sera a casa nostra c’era una festa a cui partecipavano attori, registi, modelle, cantanti. Per fare alcuni nomi posso accennare a Walter Chiari, Domenico Modugno, Monica Vitti, Tony Renis. È stato un periodo magico, ma, come tutte le favole, era destinato a finire.

Sai meglio di me che molte giovani promesse, pur di fare carriera, sono disposte a tutto. La domanda che vorrei rivolgerti è questa: tu saresti potuta diventare una famosa attrice, avevi già interpretato una parte in Il mostro dell’isola ma, quando ti è arrivata la proposta che tutti sognano, ovvero di una parte da protagonista, hai rifiutato e hai voluto abbandonare definitivamente la carriera cinematografica. Sei pentita di questa scelta?

Ho rinunciato alla carriera per amore di un uomo. Quando lui mi ha messa di fronte ad una scelta ,tra lui e il lavoro io ho scelto lui. Non me ne sono mai pentita, nella vita tutto ha il suo senso ed in fondo l’amore è la cosa più importante, anche se non dura per sempre.

Poi hai conosciuto a Londra un componente del complesso musicale inglese più famoso degli anni ’60 e ’70. Stiamo parlando di John Lennon, con il quale hai avuto una storia d’amore. Che persona era il tuo John? Da come lo hai descritto nel libro autobiografico Kitty ad ogni costo, pubblicato con David and Matthaus a quattro mani con la scrittrice Laura Corsini, emerge il ritratto di un poeta-gentiluomo d’altri tempi, un eterno romantico.

Sì, John era un uomo allo stesso tempo fragile e forte, passionale e romantico. Il libro gli dedica, come merita, ampio spazio. Ho di lui un ricordo dolcissimo, ogni momento vissuto è impresso nella mia mente. In un certo senso ci somigliavamo, due persone alla ricerca di quell’affetto che non avevano ricevuto dalle famiglie, due persone che avevano sofferto, ma con tanta voglia di andare avanti.

Come abbiamo accennato, hai viaggiato molto. Sei stata anche in India, dove hai appreso la scienza della Numerologia. Cosa ti ha lasciato questa esperienza?

Una grande spiritualità ed una grande speranza. Conoscere Sai Baba è una di quelle esperienze che segna nel profondo. Ridona armonia alle cose, come se all’improvviso si chiarisse nella mente ogni idea confusa, si dissolvessero le nubi che per tanto tempo vi si sono fermate.

Da qualche anno la tua penna, ci sta deliziando di poesie che hanno come tema l’erotismo. Parlaci un po’della tua prima fatica letteraria, l’apprezzata silloge Una carezza al cuore.

Una carezza al cuore raccoglie diverse poesie che ho scritto in vari momenti della giornata. L’ispirazione può giungere a qualunque ora, anche notturna,bisogna tener pronti sempre matita e notes. Tante altre ne ho scritte inseguito e presto uscirà una seconda raccolta,Fragole e champagne. L’erotismo fa parte della vita, non capisco perché lo si debba nascondere e perché molte persone lo considerino volgare. Non c’è volgarità nell’erotismo, è una cosa naturale, che tutti viviamo e conosciamo. Nelle mie poesie si trovano ricordi,sensazioni, immagini, cose che nascono dentro di me all’improvviso e che sento l’esigenza di riportare sul foglio.

Tu hai scritto il libro autobiografico Kitty ad ogni costo, uscito a ottobre e presentato a novembre alla Feltrinelli di Ferrara, a quattro mani con Laura Corsini, scrittrice ed editor. Parlaci della nascita del libro e di come sia stato possibile scrivere un romanzo in coppia.

Sì, Laura Corsini mi ha contattata un po’ più di un anno fa. Aveva letto il tuo articolo, Pasquale, che recensiva il mio libro di poesie e ne era rimasta colpita. Mi ha gettato là la proposta di scrivere la mia biografia,cosa a cui avevo già pensato da tempo ma che, per vari motivi, non ero mai riuscita a concretizzare.  Ci siamo subito trovate in grande sintonia, Laura è riuscita a catturare la vera Kitty e a scrivere la sua storia, proprio come io avrei voluto scriverla. In quei lunghi mesi della stesura del romanzo ci siamo tenute in contatto costantemente,condividendo ogni cosa. Non è stato difficile perché lei mi ha cercata, ma io la stavo già aspettando.

Ormai, cara Kitty, la nostra intervista volge alla conclusione, però prima vorrei che tu lanciassi un positivo messaggio, a tutti i giovani che si cimentano nella scrittura. Cosa consigli loro di fare?

L’unico consiglio che posso dare e che vale non solo per la scrittura ma in ogni campo della vita è di non mollare mai, di restare sempre se stessi e sapersi risollevare dopo ogni caduta.

Grazie Kitty, ti saluto anche a nome dei lettori sperando di leggerti presto di nuovo.


Pasquale Solano

(Pasquale Solano, da’ l’autorizzazione, affinche’ il presente scritto, possa essere prelevato ed utilizzato,ovviamente senza modifiche, dalla stampa cartacea ed on-line, dai canali telematici e dal mondo dei  mass-media in generale).

Visita la pagina Facebook di Kitty Vinciguerra



 

(101)

(Visited 402 times, 1 visits today)
 

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di museodellarte.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

1 Comment

Add a Comment
  1. Personaggio veramente interessante e carismatico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Museo dell'Arte © 2016 Frontier Theme