Museo dell'Arte

Arte - τέχνη - art - kunst - искусство - アート

Patrizia Lombardo

P_L_01Patrizia Lombardo

Chi parla è una giovane donna di nome Patrizia Lombardo che vuole testimoniare la sua esperienza di vita, in rapporto all’arte dello scrivere.Mi sposai giovanissima rincorrendo, come tante, il sogno di diventare madre. Nel 1989 il mio sogno si realizzò … ebbe vita … nacque un “esserino “ dolcissimo e bellissimo. Di lì, in breve tempo mi resi conto che in lui, qualcosa era diverso. Feci passare un po’ di tempo poi le parole di un dottore furono spietate: “Signora suo figlio è affetto da sindrome autistica; non guarirà mai!”. Credo che in quel momento mi sentì morire dentro; ebbi paura e sgomento per una realtà che si prevedeva terribile e con enormi difficoltà. Passati i primi istanti di terrore, riuscì a calmarmi. Dissi e promisi a me stessa che qualunque cosa fosse arrivata, l’avrei affrontata con estremo coraggio e grande forza di volontà.

Se oggi sono qui a raccontarmi, è grazie alla scrittura e se oggi vivo in parte felice, lo sono grazie a questa valvola di sfogo che è l’ arte dello scrivere, di comporre Poesie con le quali le parole danno un senso a quello che si vive percepisce … permettono di ritrovare il filo smarrito … aggiungono un tassello al puzzle dell’amore … anche quando urlano la collera o il dolore … anche quando, rileggendole, ci deludono … anche quando nessuno ha voglia di ascoltarle. Per me scrivere poesie è vita! Con esse riesco ad esternare e condividere con gli altri le emozioni che vivo ogni giorno. Ho sempre pensato che la scrittura nascesse dall’urgenza. L’urgenza di dire qualcosa che ci si porta dentro e che, prima o poi, non si può più tacere. L’urgenza di dare corpo a quelle parole che si affollano e si impongono. L’urgenza della condivisione e del dono. Un vissuto come il mio, va raccontato e condiviso attraverso le parole. Con gli altri, non serve chiudersi in se stessi. Tale chiusura, diventerebbe una “bomba esplosiva“ che prima o poi, potrebbe fare tanto male. Da questa mia esperienza personale nacque l’esigenza di scrivere, nel 2009, il mio primo libro intitolato ”La voce del silenzio, i fili … Diario sull’ Autismo”. Ringrazio Dio per avermi dato un “Dono” così grande, perché nonostante gli immensi sacrifici ed episodi che non racconto per evitare di traumatizzarvi, io, oggi, scrivo! Ho composto poesie bellissime per mio figlio che hanno anche avuto il consenso di tanti lettori e critici letterari; un vero e proprio miracolo che nasce dalla scrittura e dalla poesia. Ho tanto da dire e voglio scrivere. Si scrive per lasciare una traccia, per dire quello che conta veramente, per trovare le parole adatte, per colmare un vuoto, per farsi capire, per non lasciare che il tempo cancelli i ricordi … Oggi sono al 5° libro pubblicato. Sono quasi tutte raccolte poetiche bellissime, introspettive, che toccano il cuore perché hanno il dono della verità, della speranza e della consapevolezza acquisita e maturata negli anni. La mia scrittura ha il sapore di Me.

Una sua opera

Ho paura !

Nulla è davanti a te Mamma , la mia vita è per te. Ascolta il mio amore , io non ho parole, solo suoni. Ho paura mamma! So di non essere perfetto, scusami se puoi, sto imparando in silenzio dalle tue azioni. Ho paura di me stesso, delle mie stesse urla. Mamma vorrei essere dentro te, mi sentirei al sicuro, tu mamma che mi accarezzi di fronte alle mie paure. Mamma perchè tutti hanno paura di me ? Io amo come loro,rido come loro; Non abbiate paura di camminarmi accanto, vedo il terrore nei vostri occhi. Mamma, io e te vibriamo dello stesso suono, ora puoi abbracciarmi Mamma, fallo adesso: Ci sono ! patry

Dice di lei Pasquale Solano:

Pasquale Solano Una commovente lirica,dettata dall’amore materno. Un Figlio diversamente abile dalla nascita,puo’ apparire nella Societa’ come un Peso, un oggetto da relegare in un angolo e quindi , dimenticato dal mondo esterno. Ma per una madre,non e’ cosi’:Lei si immedesima nella sua Creatura,cercando di dare una risposta ai 1000 perche’ silenziosi,interpretati da un grande amore,che offre la giusta ed umana risposta. Personalmente credo invece , che quei ragazzi che riteniamo ” Diversi”, siano dotati di grandi capacita’, soprattutto nella comunicazione, Anche un loro sguardo,puo’parlare,nel silenzio piu’ profondo. Grazie.

Vedi la pagina facebook dell’Artista

P_L_02 P_L_03 P_L_04 P_L_05 P_L_06

 

(42)

(Visited 677 times, 1 visits today)
 

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di museodellarte.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Museo dell'Arte © 2016 Frontier Theme