Museo dell'Arte

Arte - τέχνη - art - kunst - искусство - アート

Poesipittura

PoesipitturaSebbene la nuova corrente artistica-letteraria, d’inizio millennio, denominata ” Poesipittura”,  sia approdata in America  e sta’ coinvolgendo molte Nazioni,  comprese quelle dell’UE,  ancora,  nonostante la stampa nazionale italiana,  la Tv e le radio,  ne abbiano ampiamente parlato,  purtroppo ci sono persone,  a cui questo termine,  appare nuovo. La critica ed il mondo dell’arte,  hanno riconosciuta in questa nuova e duplice corrente artistica,  la vera scoperta del XXI°secolo. Di seguito,  dopo aver preso atto del suo percorso e relativa diffusione,  andremo ad enunciare la forma,  il peculiare carattere e soprattutto il messaggio,  da decifrare in tempi correntisti moderni:

Inizieremo col dire,  che gia’ con la comparsa dell’uomo sulla terra,  si senti’ l’esigenza,  di poter offrire un supporto grafico a volte in codice,  da dare ai Posteri,  come segno o segnale, del proprio passaggio e della Civilta’ di appartenenza- La storia ci insegna, che molti Popoli del passato, attraverso dei disegni ed uso particolare di segni, (antenati della scrittura, come forma grafica di trasferimento del pensiero),  vollero lasciare una traccia umana, della loro presenza: Infatti, ci piace ricordare gli Egizi, che illustravano con  una misteriosa chiave di lettura, i loro geroglifici, messaggi composti da disegni e segni particolari. La scrittura, cosi’ come il disegno, presero il sopravvento per tramandare le tradizioni, con  gli usi e costumi dei Popoli. Praticamente si fondevano due arti a confronto, che sostanzialmente erano  una primitiva scrittura, che accompagnava un disegno o viceversa, allo scopo di far capire  il significato  illustrante, il proprio messaggio. Addirittura l’antico Poeta, Quinto Orazio Flacco , volle esporre una sua teoria, su questo tema, con una locuzione latina, che volle trascrivere nella seguente frase : ” Ut  Pictura  Poesis “,  cioe’:” Come nella Pittura, cosi’ nella poesia”, di cui l’equivalente significato in lingua italiana, potrebbe essere questo :” La Pittura, e’ come la poesia”,  cioe’ due arti separate, ma in stretto rapporto tra di loro. Con il trascorrere del tempo, l’uso della scrittura ed il linguaggio , migliorarono notevolmente , fino a quando si arrivo’, ad una netta e precisa esposizione di pensiero,  esposta ed annunciata, attraverso la forma grafica.  Gli Amanuensi nei loro monasteri, trascrissero pazientemente opere immortali, impiegando addirittura decenni, in quanto illustravano il contenuto che riportavano fedelmente, con delle iconografie che accompagnavano lo stesso, ossia delle immagini. Tutto questo accadde, fino a quando non fu inventata la stampa a caratteri mobili  e finalmente inizio’ una nuova fase per la civilta’ e la cultura umana.

Il primo libro stampato, fu proprio la Bibbia, fino ad allora considerato patrimonio letterario del Clero. Con il passar del  tempo  poi,   si arrivo’ al fumetto, che e’ da considerare,  un’autentica opera d’arte, nel quale un disefgno , viene accompagnato o commentato, da una didascalia scritta, denominata vignetta e con questo metodo, vennero fatti conoscere i grandi poemi dell’umanita’, tipo l’Odissea, I Promessi sposi e tanti altri ancora, che non andiamo ad enumerare, per ragioni di spazio. La Chiesa Cattolica, volle adeguarsi ai tempi ed infatti furono e vengono  stampate, delle immaginette, dedicate ai Santi, nel cui retro iconografico, viene sempre trascritta un’invocazione o preghiera. Potremmo parlare all’infinito dell’arte di accomunare la scrittura, con le immagini, ma il nostro compito e’ quello, di illustrare la Poesipittura e sara’ quello che faremo.

Premetto che,  uno dei Padri della Poesipittura,  e’ senz’altro  Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio. Infatti fu uno dei suoi Precursori, con una sua opera, cioe’: ” Davide con la testa di Golia”,  ossia , la versione esposta alla Galleria Borghese in Roma,  mentre un’altra versione, sempre dello stesso Autore, e’ esposta a Vienna.  Caravaggio, aveva ucciso in duello, nel 16106 a Campo Marzio, un certo Ranuccio Tomassoni e sulla sua testa, pendeva una grossa taglia. Da quel momento, la sua difficile, quanto balorda esistenza, era in pericolo e fuggi’ da un posto all’altro come un nomade .Per ottenere il Perdono papale, dal Pontefice Paolo V°, che era l’unico Monarca, che avrebbe potuto graziarlo,  dipinse appunto il :” Davide con la testa di Golia”,  scrivendo sulla lama della spada, allo scopo di dichiarare il suo pentimento per la colpa di cui si era macchiato, le iniziali di un motto agostiniano latino , ossia:-H-As-Os , cioe’ Humilitas Occidit superbiam , il che tradotto alla lettera in lingua italiana corrente,  suonerebbe così:”L’umilta’, uccise la superbia”  La grazia gli venne accordata  e venne indirizzata a Napoli, alla Marchesa,  Costanza Colonna,  da cui era partita la domanda. Purtroppo,  quando arrivo’ il prezioso documento,  l’Artista era gia’ deceduto da diversi giorni, sulla spiaggia di Porto Ercole, in Toscana- Caravaggio senza saperlo, aveva dato vita ad una nuova corrente che in suo onore, prese il nome di Caravaggismo, alla quale attinsero molte altre,  dall’impressionismo al tanto discusso Cubismo di Pablo Picasso. Fu il primo Poesipittore della storia: Infatti trascrisse un pensiero,  fisicamente sul suo dipinto. Questa regola equivale anche per la Poesipittura. Infatti possiamo parlare di un’opera di Poesipittura, quando all’interno dell’opera stessa , viene trscritto un pensiero od una poesia. A motivo di cio’ si chiama appunto Poesipittura .Ho voluto avviare questo discorso, per tutti Coloro, che sostengono, che il Caravaggio piace ed escludono invece, dalla loro ottica artistica la Poesipittura.

Ufficialmente questa nuova concezione dell’arte, nasce nel 2007 a Ceppaloni, un Paese del Beneventano, ossia in terra Sannita. Due sono i Fondatori di questa nuova e duplice espressione dell’arte: La Poetessa Francesca Barone, reduce da premi e concorsi nazionali ed internazionali, che l’hanno vista protagonista, nei migliori salotti letterari italiani e da suo Padre, il Signor Giovanni Barone, insignito in seguito, dell’Onorificenza di Cavaliere dell’Arte. Francesca, fin dalla tenera eta’, si sentiva portata alla poesia, nutrendo pero’,  anche una grande passione per la pittura. Il Padre Giovanni, anche Lui stimatissimo e riconosciuto Poeta, condivideva la stessa opinione della Figlia, fino a quando un giorno,  Francesca, stimolata dal fascino di una tela da Lei dipinta, ando’ a trascrivere sulla stessa, dei versetti, che piacquero davvero all’opinione pubblica. Correva l’anno del Signore 2007 ed era nata in Ceppaloni , la Poesipittura. In un primo momento, le parole piu’ idonee a consacrare questa nuova disciplina, furono Poesia+pittura, ma formando il nome composto Poesiapittura, si otteneva una mediocre risonanza letterale ed allora fu deciso di battezzarla con il Termine di;” Poesipittura”,  che foneticamente era piu’ idoneo ed equilibrato. Poco tempo dopo, se ne occupo’  Andrea Dipre’,  che ne parlo ad ampio raggio, dedicando un’intera trasmissione, alla neo-corrente artistica.

Quella pero’ non fu l’unica apparizione televisiva di Francesca Barone, in quanto anche altre Emittenti, specialmente quelle dei circuiti locali partenopei, si occuparono di lei . Ormai l’imput era stato dato e la Poesipittura era bene accetta dal settore dell’arte. Non rimaneva altro che pubblicizzarla e farla conoscere, mentre gia’ avevano aderito a questa nuova concezione dell’arte, molti Artisti Italiani. Inoltre, parlarono di essa, illustri Luminari dell’arte, con positive considerazioni, grandi  Critici, come: Nuccio Mula, Direttore dell’enciclopedia d’arte italiana,

lo stesso Andrea Dipre’, Gerard Argelier, Beniamino Lasiello, Giovanni Cardone e poi tanti altri Esponenti del settore letterario artistico nazionale. Dico la verita ’,  piacque anche a me, l’idea di associarmi alla Poesipittura e qui inizio’, la mia avventura all’interno della stessa. Nel frattempo gli Artisti che la rappresentavano, erano arrivati alle 400  Unita .’ Ormai la Poesipittura procedeva a ritmo incalzante, nel suo iter artistico e pensai, di agglomerare anche gli Stati Uniti d’America, sempre in parallelo alla Comunita’ italiana . Il progetto fu subito accolto in Michigan, ove fu costituito il primo Gruppo di Poesipittura d’oltre oceano- Solo che io, da quel Testone che sono, volevo ottenere il massimo e far conoscere la Poesipittura di Francesca e Giovanni Barone, in un contesto mondiale. Era un progetto ambiguo, non lo nascondo, molto interessante, certamente,   non di facile fattibilità, anche in considerazione dei pochi mezzi, alla portata di mano, soprattutto quelli economici. Questa’ iniziativa,  si realizzo’,  quando gli alti Vertici del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, proposero la mia presenza di Critico d’arte-,  alle mostre , che accompagnavano la grande competizione canora . Per 2 anni consecutivi, la Poesipittura,  fu da me rappresentata al Festival Di Sanremo, sempre con le opere degli Artisti,  a cui avevamo dato il nome di Poesipittori-Poesipittrici- Ricordo con orgoglio, che un Giornalista mi disse:” Pasquale, Voi e la Poesipittura rimarrete nella storia, perche’ siete stati il primo Gruppo artistico-letterario invitato a Sanremo”- A detto degli Esperti, il primitivo nucleo costituito da molti Membri, venne riconosciuto,  come il “ gruppo storico della Poesipittura”.  Questi sono i nomi, dei primi Poesipittori, ai quali se ne aggiunsero molti altri:

Francesca Barone, Giovanni Barone, Gino Tardivo, Lucia Clemente, Rossella Spanu, Giovanni Monopoli,  Francesca Del Frate, Saverio Badolato e Pasquale Solano. In seguito aderirono anche :Loris Setta,  Anna Nawrocka, Natalina Fucile, Patrizia Zancan, Polis Salì, Letizia Lisi,  Gian Lucio Lai, Costantina Loscocco, Raffaele Bassano, Francesca Gabry Santangelo, Grazia Calabrò, Franca Arena Pank, Monica Pisanello, Romano Piovani, Giorgio Melis, Laura Ficco, Donatella Tomassoni, Roberta Papponetti e molti altri ancora –

Gino Tardivo, creo’ un Gruppo in Germania, mentre la Signora Lucia Clemente, fondava a Roscigno Vecchia,  il primo Museo al mondo di Poesipittura. Intanto Il Prof.Saverio Badolato, in collaborazione con la Poesipittrice Francesca del Frate, organizzavano in Calabria e precisamente a Santa Caterina allo Jonio, in Provincia di Catanzaro, il primo Convegno Internazionale di Poesipittura – In precedenza Francesca Barone, ha voluto rendere omaggio alla Regina Nanà Rosina di Besoro del Ghana, con un suo dipinto, che poi per espresso desiderio della Sovrana, fu donato alla Figlia, come regalo di nozze – Per alcuni anni consecutivi, sono stato poi invitato a rappresentare questo Movimento a Barletta, dove nella Sala Rossa-Auditorium del castello svevo, ho consegnato diplomi e medaglie, agli Autori piu’ emergenti e meritevoli, nonche’ riconoscimenti provenienti dalle piu’ alte Cariche dello Stato, come il Presidente della Repubblica italiana, alla presenza del Console Onorario di Malta in Bari-,  Anche la Scuola italiana,  specialmente quella Pugliese, ha partecipato a questi eventi -Nel frattempo a Roma, la Poesipittrice Rossella Spanu, in una serie di interviste televisive  , promuoveva la Poesipittura ed i suoi Fondatori,  mentre in Puglia Giovanni Monopoli , creava  eventi d’importanza internazionale- Allo scopo di chiarire meglio , il percorso della poesipittura, inserisco di seguito, alcuni passi salienti, che hanno contraddistinto detto movimento artistico letterario. Quanto di seguito leggerete, e’ stato scritto da me, dal Prof. Saverio Badolato ed altre penne illustri, sulla stampa, quindi non sono altro che articoli prelevati dai giornali e riviste specializzate.

Eccovi una sollecitazione del Prof. Saverio Badolato, rivolta al Signor Tommaso Tozzi, che ho inserita, senza modificare nulla:

Pregiatissimo Tommaso Tozzi,  credo che sia tempo di inserire in Wikiartpedia anche la Corrente letteraria-artistica POESIPITTURA PER DIVERSI MOTIVI già illustrati nel nostro MANIFESTO DELLA POESIPITTURA che qui di seguito invio .

Tommaso Tozzi Poesia e pittura camminano a braccetto nell’arte di Francesca Barone,  giovane artista sannita che nel 2007 ha dato vita alla “Poesipittura”. La “Poesipittura” è una corrente artistico-letteraria destinata ad assumere uno stampo internazionale che si propone attraverso l’incontro di pittura e poesia di inscrivere il testo poetico nei dipinti.

Parole che vanno in aiuto alle immagini e immagini che arrivano oltre alle parole,  l’arte della giovane Francesca si nutre di questo piacevole gioco,  il cui risultato è ogni volta un’opera sempre più completa che diventa un assoluto, all’interno del quale non è più possibile distinguere le diverse espressioni artistiche. Colori,  parole,  evocazioni e nitidezza delle immagini caratterizzano le opere della giovane Francesca,  già vincitrice di diversi riconoscimenti da parte del circuito artistico nazionale.

La Poesipittura è l’ennesima testimonianza che l’arte può declinarsi in mille volti diversi,  che può essere parola dipinta e immagine rappresentata senza sentire la mancanza della tradizione.

(Immacolata Lazzaro)Sabato 3 Dicembre – alle ore 18.30 – presso la galleria Bosco Lucarelli di Benevento si parlerà di POESIPITTURA. Per la prima volta nella città di Benevento la fondatrice della Corrente Artistico Letteraria,  Francesca Barone,  già conosciuta nel mondo letterario italiano, parlerà della sua arte. Francesca,  che frequenta il primo anno del Liceo scientifico ‘Rummo’ di Benevento,  già dalla più tenera età, sente la vocazione all’arte e lo manifesta con una grande vena poetica, ma anche l’arte figurativa e’celata nella sua anima.

Nella sua mente si fa strada un’eccellente iniziativa e cioè fondere la poesia con la pittura in un dolce equilibrio con specifiche attinenze fra loro.

Concretizza questa sua tesi trascrivendo una delle sue odi in perfetta sincronia con il soggetto raffigurato in una sua realizzazione pittorica ed ecco,  come per incanto,  inconsapevolmente fonda una nuova corrente creativa col nome di POESIPITTURA,  molto apprezzata dai mass-media che vedono nella sua Persona una vera ed allettante scoperta. Di questa nuovo procedimento i premi si susseguono a ritmo incalzante,  tra l’innovazione di celebri nomi,  che la esaltano in un contesto mondiale. Si apre così una fase nuova della sua esistenza ed il suo nominativo va ad aggiungersi,  a quelli dei più grandi Fondatori Correntisti del passato.

Ha avuto il giudizio positivo di Muccio Mula Direttore dell’Enciclopedia d’Arte Italiana,  del Critico d’Arte Andrea Diprè,  il Prof. Gerard Argelier,  il noto critico Pasquale Solano,  il Critico Letterario Beniamino Iasiello e tanti altri.

La POESIPITTURA ormai si è affermata in tutto il territorio nazionale e oltre: è nato un Museo di Poesipittura in provincia di Salerno a Rossigno Vecchio,  concorsi Internazionali hanno messo questa sezione,  alcuni Musei contengono un dipinto di Poesipittura.

E’ stato fatto il I° convegno internazionale di Poesipittura a Santa Caterina dello Jonio in provincia di Catanzaro.

Autorevoli artisti hanno capito l’importanza di questa nuova arte,  in un primo momento hanno aderito e poi insieme a Francesca hanno sottoscritto il “manifesto della Corrente artistica POESIPITTURA”; c’è la poetessa Lucia Clemente che ha istituito il I° Museo al mondo della Poesipittura; il professor Saverio Badolato che insieme all’artista Francesca Del Frate hanno dato vita al primo Manifesto con un convegno Internazionale; il maestro Gino Tardivo che dalla Germania ha impostato il primo sito di Poesipittura; a Roma c’è l’artista Rossella Spanu; a Taranto il Poeta Giovanni Monopoli; poi il professor Pasquale Solano noto critico d’Arte che porterà la POESIPITTURA anche in America. Come abbiamo visto l’intera penisola è rappresentata.

A febbraio il gruppo esporrà cinque dipinti alla sala Ariston del Palafestival di San Remo nei giorni del Festival della Canzone Italiana. Far nascere altri gruppi in Italia… ultimamente è nato quello di Sciacca in Sicilia,  ma l’obiettivo resta di portare la Poesipittura alla Biennale di Venezia.

La poesipittura,  la nuova arte che viaggia su un duplice binario artistico,  tra la poesia e la pittura,  sta radicalmente prendendo sempre piu’ forma e consistenza nel nostro pianeta. Infatti le adesioni,  sono talmente numerose che occorre semplificare il tutto in associazioni . Tra non molto credo , che una delle piu’ brave Artiste Americane,  con cui ho avuto uno scambio di opinioni ed inviti, rappresentera’ tale movimento, accettando il ruolo di ” Presidente”,  per quanto riguarda gli States ed in associazione laterale,  con il gruppo italiano,  in cui e’ presente,  la giovane Fondatrice: Francesca Barone.Quella che possiamo vedere nella figura,  e’ la Regina ( Nana’ ),  di un territorio Africano ed e’ salita al trono 15 anni fa. I giornali hanno riportato il regalo,  che Francesca Barone,  Le ha donato,  con una sua opera e sono venuto a conoscenza che Questa Sovrana, ha regalato a sua volta,  la bellissima opera di Poesipittura,  alla Figlia, come dono di Nozze. Sua Altezza,  si e’ pure commossa,  nell’udire la recensione,  che feci a suo tempo,  sulla corrente artistica- letteraria ed alla sua Fondatrice, per cui,  l’effetto mi onora,  anzi ci onora . Siamo grati a tutti coloro che si prodigheranno per il buon esito e la sponsorizzazione della Poesipittura,  nonche’ a tutti gli Artisti, gia’ presenti ed a quelli che verranno. Credo che la storia,  parlera’ abbondantemente su questa duplice tecnica,  fusa in una,  in una planimetria assoluta, tutta da scoprire.Grazie Questo Articolo è del Critico d’Arte Pasquale Solano. Sto preparando altri documenti da inserire . Intanto , cordiali saluti…. Pasquale Solano Sono lieto di annunciare al Gruppo che entro un mese, la Poesipittura approdera’ in America ed anche la’, ci sara’ un centro-club,  che fara’ aderire alla corrente letteraria-artistica molti Esponenti, anche autorevoli,  del mondo dell’arte, sempre in parallelo con la poesipittura-Italia.Ce la faremo, perche’ l’unione fa la forza, e la neo corrente artistica, si ampliera’ a macchia d’olio

Ut pictura poësis

Da Wikipedia,  l’enciclopedia libera.

La locuzione latina Ut pictura poësis,  formulata dal poeta Quinto Orazio Flacco,  tradotta letteralmente significa “Come nella pittura così nella poesia” (Orazio,  A. Pisone,  361). Come dire quindi “la poesia è come un quadro” o “un quadro è come una poesia”.

Il Poeta spiega che esiste un tipo di poesia che piace maggiormente se vista da vicino,  ed un’altra che piace solamente se guardata da lontano,  o riosservata una seconda volta,  o analizzata con un occhio critico,  come avviene per la pittura. Fin dagli antichi il legame fra la poesia e la pittura è sempre stato dibattuto. Orazio con la sua “Ars Poetica” (“L’Epistola ai Pisoni”,  uno dei testi di riferimento fondamentali per tutto il discorso filosofico e storico sull’Estetica,  fino ai giorni nostri) vuole mettere in risalto come in poesia e in arte esistano opere immediatamente comprensibili,  lampanti,  ed altre meno.

Nell’epoca dell’alta tecnologia,  in cui sembra predominare il freddo raziocinio,  sta dilagando giorno per giorno la POESIPITTURA,  una corrente Letteraria-Artistica che rivaluta i Valori e produce Cultura. La Poesipittura è nata a Ceppaloni (Benevento) con Francesca Barone (15-3-1998). La giovane Artista nel 2007 ebbe l’intuizione di IN-SCRIVERE dentro al dipinto una sua Poesia: da allora la Poesipittura è esplosa in tutta la sua forza ed oggi conta più di 400 iscritti,  molti dei quali formano gruppi e producono Opere pregevoli.

Naturalmente l’eco della Poesipittura non poteva non arrivare ai Critici D’arte,  che si sono espressi positivamente con entusiasmo: citiamo Pasquale Solano,  Giovanni Cardone,  Nuccio Mula,  Gerard Argelier,  Francesca Biondillo, Beniamino Iasiello… Grazie alla generosità di Francesca Barone,  attualmente un dipinto di Poesipittura si trova nel primo Museo Enologico al mondo di Arte Contemporanea. Sempre generosamente,  Francesca ha donato pure un suo dipinto alla Regina Nanà Rosina di Besoro del Ghana,  per dono di nozze alla figlia,  la Principessa Naa Agyekumwaa Francisca,  che convolerà a nozze qui in Italia il 21 settembre 2012. Ancora,  la passione per l’Arte ha spinto Francesca a fondare il Primo Museo di Poesipittura,  assieme alla perspicace Lucia Clemente: il Museo,  Unico al Mondo,  si trova a Roscigno Vecchia (SA).

Il Gruppo Originario (Francesca Barone,  Giovanni Barone, Gino Tardivo,  Lucia Clemente,  Rossella Spanu, Giovanni Monopoli,  Francesca Del Frate,  Saverio Badolato e Pasquale Solano -Critico) si è espresso con il Primo Manifesto della Poesipittura,  ed ha partecipato quest’anno a Sanremo Arte 2000. Di questo gruppo Originario,  Gino Tardivo,  in Germania,  si sta adoperando con intelligenza per un Sito ed un Archivio dei Poesipittori. Ancora, Francesca del Frate ha vinto il primo premio al Primo concorso internazionale di Roscigno (2011) ed assieme a Saverio Badolato e Francesca Barone,  ha organizzato il Primo convegno Internazionale di Poesipittura,  con Mostra e grande successo di pubblico e di critica.

Nel frattempo,  a Roma,  Rossella Spanu , in una serie di interviste alla Tv,  ha promosso ulteriormente la Poesipittura,  mentre a Taranto Giovanni Monopoli,  Presidente,  ha organizzato un Grandissimo Convegno Regionale. A partire da Oggi entra a far parte del Gruppo Originario la dottoressa Anna Amelia Del Vecchio: Ella si sta diligentemente adoperando per la creazione del Primo Calendario di Poesipittura 2013 (il Primo Calendario della Nostra Storia!). Attualmente,  la Poesipittura ha molti obiettivi,  tra i quali due molto importanti: La Biennale di Venezia e la Mostra nel Vaticano: anche lì,  infatti,  è arrivato il vento benefico della Poesipittura! Intanto nelle varie Regioni d’Italia si stanno formando gruppi di Poesipittori,  e presto il fenomeno regionale riguarderà tutta la penisola. Ricordiamo il gruppo della Regione Calabria,  con Grazia Calabrò,  Presidente; il gruppo Ligure,  con Monica Pisanello,  Presidente; il gruppo del Trentino; il gruppo della Campania ed altri.

In Sicilia,  a Sciacca,  è operante il Gruppo con Francesca Gabry Santangelo,  Presidente; a Capri opera un altro gruppo. Ma la Poesipittura è anche sbarcata all’estero,  in Canada,  con Franca Arena Punk,  Presidente… e presto approderà a New York. Dunque,  carissimi Amici,  la Poesipittura,  così ricca di contenuti,  ha trovato un terreno fertile dappertutto: e Noi sappiamo che,  in questa epoca tecnologica,  in piena crisi,  c’è una grande Speranza che può lievitare la Vita. La Speranza che l’ARTE possa ancora parlare al Cuore,  dando quelle risposte che spesso la Scienza non sa e non ha saputo dare. E ricordiamo ancora a Tutti che “La Poesia è quell’attimo che fa vedere all’uomo,  nel suo perire,  la verità del suo essere immortale!!!“

Poesipittura,  Giovanni e Francesca Barone

Culturaago 21,  2013

A Ceppaloni in provincia di Benevento,  nell’antico Sannio,  nasce per opera di Giovanni Barone e Francesca Barone (padre e figlia) una nuova corrente artistica la Poesipittura che si propone di coniugare due arti apparentemente diverse e di creare così un nuovo linguaggio espressivo.

La Poesipittura è il nuovo linguaggio d’arte del XXI° secolo. Questo movimento artistico letterario è nato a Ceppaloni per opera del poeta Giovanni Barone e della poetessa Francesca Barone. Si tratta di una corrente artistica che nel 2010 a Taormina è stata premiata con il “I° premio internazionale d’arte Europclub Messina – Taormina”.

In un comunicato stampa gli ideatori di questa nuova corrente artistica scrivono: «Da sempre l’estro umano ha voluto lasciare una traccia del proprio passaggio ed è a motivo di ciò che sono giunte a noi opere di immenso ed inestimabile valore,  patrimonio indiscusso,  appartenenti ormai all’intera umanità».

L’arte è sempre stata esposta e promossa in tutte le sue forme: dal canto alla danza,  dalla semplice poesia ai grandi romanzi,  dalla recitazione ai grandi eventi cinematografici,  da una schietta melodia agli oceanici concerti.

Il talento umano è sempre alla continua ricerca di nuove soluzioni artistiche. Molte correnti artistiche e movimenti sono nati nel XX secolo e fungono da rilevante cornice alla cultura umana.

Tra queste c’è la Poesi-pittura,  una duplice concezione dell’arte,  pregevole risultato della somma di due discipline la “Poesia” che viene concentrata graficamente in un dipinto per accompagnare un’opera,  che illustra in chiave pittorica,  il medesimo tema.

La Poesipittura è nata a Ceppaloni in provincia di Benevento per opera di una giovane ragazza Francesca Barone che ha creato qualcosa di nuovo che in futuro si spera sarà condivisa da tutto il mondo dell’arte.

Francesca Barone con suo padre Giovanni hanno dato vita ad un gruppo di cui fanno parte artisti provenienti da diverse località italiane. I più noti sono: Gino Tardivo (Germania),  Giovanni Monopoli (Taranto ),  Rossella Spanu ( Roma ),  Francesca Del Frate ( Santa Caterina dello Ionio ),  Saverio Badolato (Santa Caterina dello Ionio ),  Loris Setta,  Anna Nawrocka,  Natalina Fucile,  Patrizia Zancan,  Polis Salì,  Letizia Lisi,  Gian Lucio Lai e Costantina Loscocco e Raffaele Bassano.

La POESIPITTURA della giovane sannita Francesca Barone prosegue la sua inarrestabile ascesa nel mondo dell’arte. Sabato 3 Settembre Rossigno (Salerno) diventerà  capitale della corrente artistico-letteraria.

La nuova corrente artistico-letteraria denominata “Poesipittura” e’ al centro dell’attenzione nel campo internazionale ed e’ oggetto di critiche, recensioni da parte di Illustri,  nonchè Autorevoli e prestigiose firme, di notoria  importanza. Nei salotti culturali,  in numerose  gallerie di rilievo,  non si fa altro che parlare di questo nuovo sistema di concepire l’arte, nella sua duplice espressione. A Ciò si aggiungono nel mondo,  numerosi motori  di ricerca su Internet, che con i loro siti, evidenziano la nuova corrente Artistica.

Il 3 Settembre Roscigno (SA) diventa la capitale indiscussa della POESIPITTURA visto che lì si ha avuto il battesimo del I° concorso Internazionale di  Poesipittura “Roscigno Vecchia” fortemente sostenuta da i rappresentanti più autorevoli del gruppo: Francesca Barone,  Giovanni Barone,  Lucia clemente, Saverio Badolato,  Gino Tardivo,  Francesca Del Frate,  Rossella Spanu,  Giovanni Monopoli. Oltre alla cerimonia di premiazione,  il tutto coordinato dalla Prof.ssa Lucia Clemente scrittrice e poetessa,  autorevole rappresentante del gruppo la quale si e’ esposta in prima persona per organizzare l’evento,  e sta mettendo le sue forze anche per un altro grande passo verso la storia,  cioè la fondazione di un Museo della Poesipittura a Roscigno Vecchia. Vedrà la partecipazione di importanti esponenti della cultura e del mondo dell’arte. Artisti provenienti da tutte le parti d’Italia.

Saranno presenti alla manifestazione:  dott. Luca Iannuzzi nella figura del sindaco,  il dott. Giacinto Iannuzzi

(scrittore),  il giornalista scrittore dott. Enzo Landolfi,  dott. Armando Mazzei,  Katiuscia Stio (giornalista) la dott.ssa Maria Luisa Pecori .

Sarà presente l’artista Francesca Del Frate altro membro autorevole del gruppo che insieme al Prof. Saverio Badolato è impegnata ad espandere la Poesipittura nella Calabria già con una mostra e con il I° Convegno Internazionale tenutosi il 3 Agosto 2011 a Santa Caterina dello Jonio (cz). Ha studiato e realizzato insieme a Badolato un dipinto per raffigurare il pensiero della POESIPITTURA da inserire nel manifesto. Francesca dice: “ringrazio tutte le persone e gli artisti che stanno seguendo i nostri passi ( circa 360 membri ) e quelle incominceranno a farlo,  perché sono certo che tutti i membri della Poesipittura faranno strada nella storia… e che ci auguriamo che Rossigno possa diventare la capitale della Poesipittura”.

Inoltre,  non poteva mancare la Fondatrice della Corrente Artistica, una Studentessa, che risponde al nominativo di Francesca Barone, che Noi, già conosciamo. E’ un vero onore qualificarla tra le nostre Amicizie, in quanto ha lanciato con questa sua iniziativa, l’icona  Artistica, della nostra bella Italia, in un contesto mondiale. Di  Lei si sono prettamente interessati,  , i mass-media, oltre che le riviste specializzate, i giornali a diffusione  locale e nazionale, le televisioni a lunga e media copertura, le radio ed all’estero (dove ha ricevuto numerosi omaggi ed encomi con premi che hanno valorizzata la sua immagine), questa giovane Artista, viene additata come la nuova scoperta dell’inizio secolo e terzo  millennio E’ un onore per il comprensorio Sannita , territorio in cui vive, ma soprattutto per la nostra Nazione,  che ancora una volta annovera tra le sue file,  un Membro di questa portata. Hanno scritto su di lei, le migliori penne del giornalismo nostrano ed internazionale,  nonché  Poeti e Scrittori di un certo calibro.

Il  critico d’Arte Pasquale Solano dice: “Siamo coscienti  che il mondo intero, sta parlando della Poesipittura e dei suoi interpreti i cui nomi vengono elevati ed auspici insperati e qualificati,  che li tradurranno di conseguenza nella storia dell’arte contemporanea. Quindi non meravigliamoci se in un prossimo futuro, i nostri nipoti e posteri, a scuola studieranno che una vostra coetanea ha dato vita ad un movimento culturale,  e artisti notevoli hanno aderito portando lustre,  associando e fondendo due diramazioni dell’arte e cioè la lirica espressa in un’ode, illustrata in  un’opera pittorica”. Conclude Solano rivolgendosi agli artisti: “Diffondete questa nuova concezione dell’arte con le vostre opere, apportando sulle stesse, un vostro giudizio sotto forma di poesia. Sarete così i migliori Critici, di voi stessi”.

Naturalmente se vorrete ampliare la vostra conoscenza, sulla Poesipittura, non rimane altro che fare le vostre ricerche su Google, oppure iscrivendovi al movimento medesimo sulla piattaforma sociale di Facebook, dove potrete trovare i Rappresentanti dei gruppi di ogni regione d’italia. Per ulteriori delucidazioni, potrete consultare me, oppure il Poeta Giovanni Barone, richiedendo naturalmente l’amicizia,  esattamente come e’ di prassi sul social network-Saremo lieti di associarvi a noi e chissa’ che proprio tra voi, non esista un Autoremche fara’ tanta strada con la nostra neo duplice espressione dell’arte.Buona Poesipittura a Tutti ! Pasquale Solano, Critico Ufficiale della Poesipittura-

Un particolare elogio, e’ da indirizzare alla Poesipittrice Roberta Papponetti,  Responsabile della Regione Abruzzo, la quale ha dato vita a numerosissime mostre, nella sua Terra e nelle vicine Regioni Italiane .Devo

ammettere che il suo instancabile e continuo operato, ha portato la Poesipittura ad altissimi livelli, non solo in campo nazionale ma anche in quello Estero. Io, l’ho personalmente conosciuta  e sono stato accolto in Abruzzo, con un grande senso di disponibilta’. La stessa cosa, e’ accaduta, a Martina Franca in Puglia, dove i Poesipittori, in una mostra megagalattica ( Oltre 350 opere esposte), hanno fatto a gara, per ricevere un mio giudizio, sulle loro opere,  sostenendo a proprie spese, la mia permanenza nel luogo. Inutile dire, che ho visto, delle opere magnifiche, alcune degne di essere ubicate in qualche museo, d’arte contemporanea- L’avventura della Poesipittura, continuera’ il suo futuro iter artistico, perche’ e’ bello condividere un pensiero su un dipinto e ricordate soprattutto, che i migliori Critici dei vostri lavori,  siete proprio Voi,  che desiderate un angolino di celebrita’! Iscrivetevi alla Poesipittura, di Francesca e Giovanni Barone e chissa’ che, forse quel momento tanto agognato,  non arrivi: Grazie per avermi letto:

Pasquale Solano,  critico d’arte della Poesipittura-

Un Particolare saluto dai Fondatori: Cav.Giovanni Barone e Francesca Barone – Buona Poesipittura a tutti!

Un rinraziamento particolare, viene da noi elargito,  alla nuova Responsabile della poesipittura, per quanto riguarda le Regioni Calabria e Basilicata,  Sgnorina Marianna Oliva, Maestra d’arte,  con diploma conseguito al liceo artistico Michelangelo di Maratea (PZ)-

Pasquale Solano Critico ufficiale della Poesipittura.

(P.S.- Parte degli articoli sopra citati , sono stati prelevati da importanti testate giornalistiche:Quindi, molti di loro, rispecchiano in buona parte, l’iter della poesipittura in campo nazionale, rivolte pero’ all’immediato passato.)

(0)

(Visited 307 times, 1 visits today)
 

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di museodellarte.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Museo dell'Arte © 2016 Frontier Theme