Museo dell'Arte

Arte - τέχνη - art - kunst - искусство - アート

Silvana Rossellini – “Quando è l’anima a scrivere” By Pasquale Solano

Silvana Rossellini


Silvana Rossellini – “Quando è l’anima a scrivere” By Pasquale Solano

Il ritratto che vediamo, fu eseguito dal Pittore svedese Alexander Roslin e sebbene sia riconosciuto col titolo di “Signora col velo”, in realtà  è il ritratto di sua moglie,  la francese Marie Suzanne Giroust, che pare che in questa immagine indossi un look bolognese dell’epoca.

Silvana Rossellini

“Signora con il velo“ – Alexander Roslin (1718-1793) – Olio su Tela cm 64 x 65. Museo Nazionale di Stoccolma

Roslin era un’abile ritrattista e visitò molti Paesi Europei, tra cui appunto l’Italia. Era un Pittore, molto realista nei suoi lavori, facendo attenzione a curare i dettagli, ossia i particolari e non lasciando quindi, niente al caso. L’avvicinamento alla realtà nei suoi ritratti, e’ fin troppo evidente e ricalca  lo stile del realismo e dell’espressionismo. I colori ad olio usati, assumono un’ aspetto travolgente e coinvolgente, nello stesso tempo.

Questo celebre ritratto e’ stato selezionato  come copertina del libro: ”Colori di Versi”, di una Poetessa Siciliana, che ora andremo a conoscere:

Silvana Rossellini, che si identifica nella bella Signora del Ritratto, è una Poetessa italiana, che nasce a  Caccamo, in Sicilia. La nostra Autrice, è una donna molto riservata, che crede ancora nei vecchi valori, nel rispetto delle sue tradizioni e ama rimanere un po’ nell’anonimato. Le cose alle quali tiene di più, sono: La vita, la famiglia ed il rispetto per gli animali.  Gli interessi culturali ai quali si sente più portata sono: La mitologia, la teoria del restauro, la storia e ovviamente dato che scrive poesie, la letteratura.

Non certo di meno sono importanti per Lei. la musica. la pittura e l’arte in generale, con tutte le sue discipline. Ha collaborato,come Autrice, nelle seguenti antologie: Per la Collana “Tracce” edita da Pagine, nel 2015, mentre nel 2016 per la collana “Colori”, sempre per Pagine.

Ha iniziato a farsi conoscere come Poetessa, pubblicando su e-book: ”Un cielo di poesia”, ”Infiniti amori“, “Alda nel cuore”, ”Antologia di poesia” e , “Papa Francesco“. Nel mese di dicembre 2016, finalmente esce il suo primo libro ”Colori di versi”, per una nota casa editrice. Infatti lei riesce a dare colore alle sue liriche, in un modo impressionante. Proprio questa sua prima fatica letteraria, capita tra le mie mani e ammaliato dai suoi versi le propongo  di dar vita al suo prossimo libro, che sarà  una silloge poetica, con oltre 50 poesie. Naturalmente e’ mio desiderio affidare l’incarico per la pubblicazione, ad una Casa editrice, abbastanza nota in campo nazionale e soprattutto con dei costi contenuti,  in quanto con i tempi di crisi che stiamo vivendo, bisogna preventivare in tempo le spese. Per questo progetto editoriale, Abbiamo deciso di comune accordo  di editare con la: ”Anna Maria Gentile Edizioni”, di Lecce e presto il secondo sogno di Silvana Rossellini, si realizzerà. Glielo auguriamo di vero cuore.

Ora però passiamo subito, dalla teoria alla pratica e vediamo insieme la sua capacità nello scrivere poesie: Premetto, che preleverò qualche  lirica proprio dal suo libro e credetemi, la scelta non e’ stata poi tanto facile, in quanto le sue poesie, sono una migliore dell’altra. Quindi ne sceglierò qualcuna a caso, solo per leggerla,commentarla ed analizzarla insieme:


Dal libro: “Colori di Versi”:

Se un giorno

 

Se un giorno la luna,                                                                          ( Condizione dubitativa

si nasconderà dentro una nuvola                                                        (  e surreale della Poetessa

chiamerà  il vento                                                                                   ( che chiama in causa

e lui soffierà tra le stelle,                                                                       (altri elementi, vento,stelle

tra gli alberi di una foresta,                                                                   (alberi,foresta

tra le acque di un lago.                                                                          (acque,lago

Soffierà ed ululerà come un lupo,                                                        (trasformazione metaforica

la luna sentirà il suo richiamo                                                            (percepita dalla luna

e  commossa tornerà in cielo.                                          (che rientrerà nella sua giusta dimensione

Se un giorno l’arcobaleno                                                                  (Condizione dubitativa    s’immergerà                                                                                         ( che esprime un paesaggio

tra le acque del mare,                                                                            (introspettivo e surreale

scomparendo nel vuoto                                                                        (per poi essere annullato

delle sue profondità,                                                                             ( e  non riemergere mai più

chiamerà la pioggia                                                                    (testimonianza  panteistica inclusa

Lei inizierà a battere sugli scogli                                               ( condizionata ad una funzione

Picchietterà la schiuma del mare                                                ( voluta dall’Autrice

Pesterà la superficie dell’acqua                                               ( un significato che riporta insistenza

E si appoggerà alla salsedine delle onde                              (Che poi si adegua all’ambiente marino

L’arcobaleno la udirà                                                                                 ( assorbita da nuovi colori

E commosso riemergerà                                                     ( che si esprimono in una nuova rinascita

Per abbracciarla.                                                                                  (comunicativa e di comunione

Se un giorno il mio cuore                                                              ( altro inizio di periodo dubitativo

Si nasconderà dentro il mio petto                                                           (scelta di un habitat naturale

Chiama il ricordo di noi                                                                (la eco biologica riporta alla realtà

Lui busserà alla mia porta                                                                      ( come un richiamo d’amore

Urlerà il tuo nome                                                                                  (che insistente

Mi chiamerà                                                                                            (vorrà farsi strada

Io lo udirò                                                                                                (e verrà percepito

Ed il mio cuore commosso                                                               (per giungere ad

Raggiungerà il tuo..                                                                          ( un compromesso d’amore


Abbracciami                                                                       (abbracciami

Abbracciami come una condanna                                      (esisto solo io per te

Come una sentenza senza appello                                      ( io sono la tua vera condizione

Come una parola senza voce                                               (paragone 1

Come una stanza senza luce                                                (paragone 2

Abbracciami                                                                         ( abbracciami

Limita il tuo spazio dentro le tue braccia                             ( stretta

Circoscrivi il mio respiro                                                      (confondi il mio respiro

Al tuo respiro                                                                        (con il tuo

Traccia una linea tra noi e la luna                                          ( Utopica retta di congiunzione

Poni una distanza                                                                    (calcola la misura

Crea una radura.

Reclama il tepore della mia pelle                                           (desiderami

Ordinami di fronte ai tuoi occhi                                             (cerca di vedermi con

Affinché  possa smarrirmi                                                      (gli occhi dell’amore e mi perderò

Nel labirinto dei miei brividi.                                                 (nella mia condizione

(di donna innamorata


Dalle due liriche, si denota subito, che la componente  principale è un Romanticismo intuitivamente raffinato, che si libra maestoso nei labirinti dell’anima. Le liriche della “Rossellini”, sebbene esposte in un manierismo semplice nella forma, contengono in realtà della gentilezza poetica, che può essere percepita soltanto da persone, allineate sulla stessa lunghezza d’onda dell’Autrice, in tutta la sua spettacolare intensità di pensiero.

In alcune liriche, l’esposizione proveniente dall’anima, va ad associarsi come un fenomeno libero, ad una dialettica poetica-panteistica, nella quale viene esaltato la bellezza naturale del creato, nel suo linguaggio universale  in cui   l’Autrice con metafore appropriate, cerca di immergersi. Le poesie di Silvana Rossellini, non sono altro che la fotocopia dell’espressione del suo ego introspettivo, che viaggiando con una sistematica dimensione astrale, riesce ad essere trascritta ed allora il sentimento a questo punto, si trasforma in versi, nella più assoluta libertà di pensiero, che si dissocia leggermente da una percepibile  filosofia di vita.

Gli umori del cuore,vengono trascritti, prendono il sopravvento ed i componimenti poetici, possono essere letti all’infinito, senza mai far stancare il Lettore. Il messaggio da essi percepito, garantisce un’equilibrata   caratterialità   scritturale, che va ad imporsi e a  prendere posizione, nello sviluppo universale del raziocinio poetico, che a questo punto si dissocia dalla comune retorica, che siamo stati abituati ad apprendere, anche durante gli anni di scuola – Il filo conduttore come sopra menzionato, osserva quei giusti ed equi parametri che si ripercorrono in un autentico romanticismo, dove la passione regna sovrana.

In alcuni componimenti poi, da vita ad una fortuita combinazione, in quanto il sogno da lei proposto da surreale, diventa reale e al lettore dà quasi l’impressione di un ritorno alla realtà, per cui quel  fantastico viaggio proposto, viene bruscamente interrotto, ma non certa sarà mai interrotta, l’opinione che abbiamo su questa brava Poetessa, alla quale pure il Critico Pasquale Solano, si inchina: Grazie per avermi letto.

(88)

(Visited 95 times, 1 visits today)
 

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di museodellarte.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Museo dell'Arte © 2016 Frontier Theme