Museo dell'Arte

Arte - τέχνη - art - kunst - искусство - アート

Teresa Podda

Teresa Podda nasce nel 1966 ad Orgosolo. Frequenta l’Istituto Statale d’Arte F. Ciusa di Nuoro conseguendo il diploma di maturità d’Arte Appilicata. Successivamente, sotto la direzione della Soprintendenza dei  Beni Archeologici di Sassari e Nuoro, si specializza come operatore di restauro dei beni archeologici. Partecipa a vari laboratori creativi: dall’acquerello al riciclo di materiali, dal decoupage su vetro e legno alla pittura. Essendo un’artista estremamente poliedrica e versatile, inizia la sua attività come operatore di recupero dei murales dì Orgosolo, inizialmente sotto la guida del Prof. Francesco Del Casino e di Diego Asproni, successivamente in collaborazione con altri artisti locali di gran spicco. Spinta da questa vocazione artistica, inizia l’ideazione e la realizzazione di alcuni murales nel suo paese natio e nei paesi limitrofi. Da Nuoro e Silanus a Osini, fino alle coste dell’isola, lascia il segno indelebile della sua espressione estetica nelle mura urbane e private. Non sono da escludere le innumerevoli esposizioni collettive e la sua partecipazione attiva a varie associazioni culturali, coltivando, così, oltre l’estrema passione per l’arte, tutto quell’apparato sociale che la contraddistingue nel, suo modo d’essere. Un’altra esperienza che la coinvolge maggiormente e la guida verso la Land-Art: i “pedrales” di enigmatica interpretazione del corano e donano valore aggiunto agli ambienti che li ospitano. La continua sperimentazione delle variegate tecniche artistiche la porta, infine, ad intraprendere  un articolato percorso concettuale nella lavorazione della ceramica. Qui predomina un’assidua ricerca delle proprie radici, della mistica e matematica simbologia che custodisce la nostra tradizione. La rottura di un organismo archeologico come pura valorizzazione di una spiritualità che ha affinità oltre luogo. La riproducibilità dell’arcaico concede all’artista di andare oltre l’analisi e la conoscenza della geometria sacra e apotropaica come esperienza culturale di un popolo preistorico. Un linguaggio inscritto, consciamente architettato su nozioni primordiali ove l’archetipo di mitologie note si confonde con rituali incisioni sulla materia, rivelando una ascetica emotività.

Visita la sua pagina facebook e anche Pedrales tpc Orgosolo


(102)

(Visited 1.121 times, 1 visits today)
 

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di museodellarte.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Museo dell'Arte © 2016 Frontier Theme